Al momento stai visualizzando Tribunale di Trieste Sezione Lavoro, ord. 681/2017 – licenziamento per inidoneità sopravvenuta

Tribunale di Trieste Sezione Lavoro, ord. 681/2017 – licenziamento per inidoneità sopravvenuta

Giurisprudenza | 31 Marzo 2017 | Virginia Cullari
Secondo il Giudice del Lavoro del Tribunale di Trieste nel caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, determinato da impossibilità sopravvenuta a rendere la prestazione lavorativa, il datore di lavoro qualora provi che, all’interno dell’azienda, al momento del licenziamento non vi erano ruoli vacanti inerenti a funzioni che il lavoratore era idoneo a svolgere, è legittimato ad irrogare il licenziamento per giustificato motivo oggettivo, non gravando l’obbligo in capo allo stesso di stravolgere l’organizzazione aziendale a favore di una possibile ricollocazione del dipendente che sia compatibile con le sue condizioni fisiche.

Download materiali