Al momento stai visualizzando Ordinanza ministero della salute 12 agosto 2020

Ordinanza ministero della salute 12 agosto 2020

Emergenza COVID | 13 Agosto 2020 | Studio Legale MC

Carissimi tutti,

come forse avrete appreso dai media nella serata di ieri, a seguito della crescita dei nuovi casi di coronavirus in particolare dei cosiddetti “contagi di ritorno” e, da ultimo, delle numerose ordinanze regionali che venivano promulgate il Ministero della Salute ha emanato una ordinanza che detta nuove disposizioni sanitarie per chi rientra dall’estero ed in particolare da Croazia, Grecia, Malta o Spagna.

Vista soprattutto la vicinanza territoriale e/o il fatto che s tratta di mete turistiche molto frequentate e tenuto conto del periodo feriale, il provvedimento risulta avere ricadute operative ed organizzative importanti.

Più precisamente con tale ordinanza da oggi tutti i soggetti che intendono fare ingresso nel territorio italiano che nei 14 giorni precedenti all’ingresso hanno soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta o Spagna dovranno obbligatoriamente compiere una delle seguenti 3 azioni:

1. presentare al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli dell’attestazione di essersi sottoposte, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo;

2. sottoporsi ad un test molecolare o antigenico al momento dell’arrivo in aeroporto o porto

Ovvero nel caso ciò non sia possibile/istituito

3. segnalarsi entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale all’azienda sanitaria locale di riferimento per effettuare il tampone. Preme evidenziare che nell’attesa di sottoporsi al test presso l’azienda sanitaria locale di riferimento le persone dovranno porsi in isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora.

In ogni caso tutti i soggetti, anche quelli asintomatici, sono obbligati a comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio.

Resta fermo l’obbligo per chiunque, in caso di insorgenza di sintomi Covid-19, di segnalare tale situazione con tempestività all’Autorità sanitaria per il tramite dei numeri telefonici appositamente dedicati e di sottoporsi, nelle more delle conseguenti determinazioni dell’Autorità sanitaria, ad isolamento.

Infine, l’ordinanza in commento estende il divieto di ingresso e transito dei soggetti che provengono ovvero che abbiano soggiornato in Colombia.

In allegato informativa da consegnare ai dipendenti sul contenuto dell’ordinanza e autocertificazione da far compilare e sottoscrivere preferibilmente a tutti i dipendenti in da oggi.

Si rimane a disposizione.

Download materiali