Al momento stai visualizzando Contagio in azienda

Contagio in azienda

Emergenza COVID | 12 Novembre 2020 | Studio Legale MC

Interessante articolo a cura del dott. Raffaele Guariniello apparso oggi sulla rivista giuridica IPSOA dal titolo Contagio in azienda e responsabilità penale: nessuno scudo totale per il datore di lavoro attraverso il quale, dopo un breve excursus sulle norme di recente introduzione, nuovamente ribadisce che in caso di infezione da coronavirus sui luoghi di lavoro non c’è automatica esclusione della responsabilità penale del datore di lavoro e, di conseguenza, per la Società (ex D. lgs 231/2001).

In particolare l’ex Procuratore della Repubblica di Torino, da sempre molto attento anche alla tematica della responsabilità degli enti, evidenzia come a Suo modo di vedere l’art. 29 bis del decreto liquidità (L. 40 del 05.06.2020) produce un duplice effetto: conferma la responsabilità penale del datore di lavoro che violi protocolli o linee guida o accordi; ma soprattutto non esclude la responsabilità penale del datore di lavoro che, pur rispettando protocolli o linee guida o accordi, non adempia ai distinti obblighi previsti da leggi specifiche quale il decreto 81/08.

Certamente la questione è molto delicata… anche se, stante l’elevato indice di contagiosità, sarà davvero arduo per gli inquirenti riuscire accertare la riconducibilità del caso a una condotta colposa del datore di lavoro.

Ciononostante si ritiene necessario che le Aziende adeguino e osservino costantemente i propri protocolli anti-contagio e, soprattutto, adottino il Modello Organizzativo di Gestione e controllo ai sensi del D. Lgs 231/2001.

Download materiali